SAN CESAREO (ROMA)

Il CIVITAVECCHIA strappa il “pass” per i quarti di finale della Coppa Italia per club di Eccellenza: a San Cesareo, con gli Appennini maestosi a far da cornice, i nero azzurri impattano 2 a 2 contro gli agguerriti rossoblu di Antonucci.

AVVIO COMPLESSO

Nella prima porzione di match i tirrenici faticano: Fratarcangeli scappa via sul filo del fuorigioco al 17′, poi con un sinistro radente e preciso fredda il giovane Paniccia. Sotto di una rete e col punteggio complessivo da Coppa ristabilito in perfetta parità, gli uomini di Staffa cambiano letteralmente marcia. Al 29′ Gravina semina il panico nella retroguardia rossa: l’esterno ex Ladispoli viene steso maldestramente e, per Gavini il penalty è sin troppo netto. Dal dischetto, il capitano Luciani calcia centralmente, Chingari blocca in due tempi ed il punteggio non muta. Dopo due minuti Luciani si riscatta offrendo a Cerroni una palla d’oro che, il numero 9 tirrenico spinge con la fronte in fondo al sacco, eludendo con destrezza e tempismo, una disperata uscita di Chingari.

RIPRESA AUTOREVOLE

Nel secondo tempo il Civitavecchia gestisce abbastanza agevolmente il pesantissimo goal segnato dal classe 1998 Cerroni sino a trovare il raddoppio al 72′ mettendo dunque in cassaforte la qualificazione, grazie ad un pastrocchio compiuto da Chingari su retropassaggio sin troppo comodo da gestire. Gavini al  77′ concede un generoso calcio di rigore ai locali (presunta galeotta gomitata di Filangeri ad un avversario in piena area) che il neo entrato Provaroni capitalizza al massimo. Nei minuti finali Cerroni ha la palla del 2-3 ma la sciupa: poco male.

NEL SEGNO DI CERRONI

Samuele Cerroni, marcando a rete, ha in pratica consegnato alla Vecchia i quarti: per il giovane civitavecchiese è una grande gioia, che giunge a coronamento di una serie di prestazioni tutte in crescendo.

“Sono parzialmente soddisfatto -narra mister Gianluigi Staffa- perché potevamo vincere e vincere fa sempre molto bene a tutto e tutti: comunque mi accontento dai, ho deciso per un po’ di turn over anche forzato per certi aspetti: la squadra ha disputato una partita positiva”.

Conciso e visibilmente sereno anche patron Costanzo Arduini presente sugli spalti del Pera A.

“Era importante centrare la qualificazione: ci siamo riusciti rischiando molto poco, per cui va più che bene così”.

DEBUTTO per Delogu bene anche i giovani Pietranera, Iacomelli, Oliviero e Fogli.

Tra le note liete il debutto ufficiale del giovane esterno d’attacco classe 1999 Delogu.

Domani i nero azzurri riposeranno per poi tornare in campo agli allenamenti Venerdì ore 15 pronti al Fattori.

 

GABRIELE TOSSIO

RESP.COMUNICAZIONE

ASD CIVITAVECCHIA 1920

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *